29/11/2021
INDICAZIONI IMPORTANTI PER LA GESTIONE CASI POSITIVI A SCUOLA

COMUNICATO ALUNNI nr. 9.

A TUTTI GLI STUDENTI E LORO GENITORI

 

Data la persistente emergenza sanitaria Covid-19 e la sua recrudescenza, in particolare nella nostra Provincia, ricordiamo a tutti gli studenti frequentanti l’Istituto de’ Medici che ora più che mai è fondamentale prestare particolare attenzione all’uso corretto delle mascherine e al rispetto del distanziamento sociale:

i  dispositivi di protezione delle vie respiratorie devono coprire naso e bocca in ogni momento e bisogna evitare con cura di creare assembramenti.

 

Sui mezzi di trasporto pubblico è obbligatorio indossare in ogni momento le mascherine FFP2.

 

Si ricorda inoltre che, a seguito delle indicazioni operative per il progetto “test antigenici rapidi nasali nella scuola della Provincia di Bolzano”, versione 2 del 25.11.2021, pubblicato nella sua versione integrale al seguente link, la procedura seguita dalla scuola in caso di individuazione di un soggetto positivo è la seguente:

In caso di positività al test antigenico nasale, qualora il soggeto non si sottoponga successivamente a test di verifica mediante tampone PCR effettuato presso uno dei drive-in allestiti dall’Azienda Sanitaria Locale, l’Unità di sorveglianza epidemiologica potrà adottare in tali casi provvedimento di isolamento.

Qualora l’alunn* abbia eseguito nelle precedenti 48 ore test antigenico o molecolare in contesto extrascolastico non si rende necessaria esecuzione del test antigenico nasale. In quest’ultima situazione, affinché lo scolaro venga considerato partecipante al progetto, sarà comunque necessario fornire esplicito consenso e mostrare alla scuola l’esito negativo dei test eseguiti al di fuori del contesto scolastico.

In caso di esito positivo al test antigenico nasale volontario:

  • Previa informazione dei genitori/tutori l’alunn* viene post* in isolamento preventivo, accompagnat* in locale idoneo indossando mascherina FFP2
  • La positività del test viene comunicata all’unità di sorveglianza epidemiologica da parte del soggetto preposto.
  • L’unità di sorveglianza epidemiologica effettua le necessarie verifiche e trasmette ai genitori lettera per l’isolamento preventivo
  • L’alunn* (accompagnat* da genitore/tutore se minorenne) viene sottopost* a tampone PCR di conferma, per il quale può rivolgersi, il prima possibile e senza appuntamento, a una delle stazioni drive in dell’ASL.
  • In attesa di esito del tampone PCR di conferma gli altri alunni/le altre alunne restano a scuola.
  • Le superfici nel locale utilizzato per il test vengono sottoposte a disinfezione al termine della sessione
  • Sino all’esito del PCR l’alunn* permane in isolamento domiciliare preventivo.
  • I genitori / conviventi del caso positivo a test antigenico nasale autosomministrato, sino a esito di test PCR di conferma, NON sono posti in quarantena preventiva salvo diversa disposizione dell’Unità di sorveglianza epidemiologica.
  • Si consiglia comunque agli stessi di ridurre al minimo i contatti sociali.
  • L’alunn* potrà riprendere la frequenza scolastica solo dopo l’esito negativo del test PCR.

 

Qualora si verifichi un caso positivo nella classe verrà rafforzata la sorveglianza con testing. Sarà facoltà dell’Unità di sorveglianza epidemiologica disporre provvedimenti di sanità pubblica (es. quarantena) per gli/le studenti che non partecipano al monitoraggio.

 

Gli alunni che hanno frequentato la stessa classe del caso positivo al PCR vengono sottoposti a sorveglianza con testing, che prevede:

  • Un test nasale eseguito il primo giorno utile, prima di entrare in classe. Il rientro in classe potrà avvenire dopo esito negativo di tale test;
  • Esecuzione a distanza e con periodicità di 3 giorni (due volte a settimana) di un test nasale nella classe interessata. La sorveglianza deve essere garantita per i successivi 14 giorni dal contatto con il caso positivo.

In presenza di un ulteriore caso confermato di positività che interessa la classe (tot. 2 positivi):

  • Soggetti non vaccinati o negativizzati da più di 6 mesi vengono sottoposti a provvedimento di quarantena (10 giorni) – La quarantena avrà durata di 7 giorni + tampone per i soggetti vaccinati (ciclo completato da almeno 14 giorni), 10 + tampone per i non vaccinati e 14 giorni per chi non si sottopone a tampone (circolare del Ministero salute del 11.8.2021).
  • Soggetti vaccinati o negativizzati negli ultimi 6 mesi saranno sottoposti nuovamente a sorveglianza con testing e possono pertanto continuare a frequentare le lezioni.
  • In presenza di tre casi positivi all’interno della classe, l’Unità di sorveglianza epidemiologica dispone la quarantena per tutta la classe e si riserva di adottare ulteriori provvedimenti di sanità pubblica in base alle risutlanze delle indagini epidemiologiche per l’identificazione dei contatti stretti dei casi confermati.

 

Alla luce della Circolare del Ministero della salute nr. 0050079 del 03.11.2021 “Indicazione per l’individuazione e la gestione dei contatti in casi di infezione da SARS-CoV-2 in ambito scolastico” sarà possibile per lo scolaro che non partecipa al progetto “Test antigenici rapidi nasali nella scuola della Provincia di Bolzano”, qualora emerga un cao positivo confermato nella classe, partecipare alla didattica in presenza sottoponendosi a sorveglianza con testing nelle modalità indicate dal Ministero della Salute (test antigenico rapido).

 

Confidiamo nella collaborazione di tutti voi per poter garantire a tutti di continuare a frequentare la scuola in presenza.

 

Il Dirigente Scolastico
Prof. Andrea Pedevilla
Firma autografa omessa ai sensi
dell’art. 3 del D. Lgs. n. 39/1993