bibliografie-filmografie

GIORNO DELLA MEMORIA

27 GENNAIO

Il 1. novembre 2005 l’Assemblea Generale dell’ONU ha proclamato il 27 gennaio “Giornata Internazionale della Commemorazione in memoria delle vittime dell’Olocausto”.

In Italia, già con la Legge 211 del 20 luglio 2000, si era istituito il “Giorno della Memoria” in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti.

Legge 20 luglio 2000, n. 211 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 177 del 31 luglio 2000 "Istituzione del "Giorno della Memoria" in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti".

Art. 1.

1. La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati.

Art. 2.

1. In occasione del "Giorno della Memoria" di cui all’articolo 1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro Paese e in Europa, e affinché simili eventi non possano mai più accadere.

 

PROPOSTE LIBRI DELLA BIBLIOTECA SCOLASTICA

In occasione del “Giorno della Memoria” è stata allestita nel corridoio della scuola una vetrina tematica con questi e molti altri libri.

 

Liliana Segre. Il mare nero dell’Indifferenza, a cura di Giuseppe Civati, People, 2019

La testimonianza di Liliana Segre e il suo messaggio politico in un saggio di Giuseppe Civati che riprende, con grande cura, le sue parole e i suoi insegnamenti, in occasione della nomina a senatrice a vita da parte del Presidente Mattarella. Segre fu espulsa dalla scuola nel 1938. Fu clandestina, chiese asilo e fu respinta. Il 30 gennaio del 1944 fu deportata ad Auschwitz insieme a suo papà Alberto, che non sopravvisse al lager. Negli ultimi trent'anni, diventata nonna, ha promosso una straordinaria campagna contro l'indifferenza e contro il razzismo, in tutte le sue forme e le sue articolazioni. Le sue parole nitide, forti, indiscutibili sono un messaggio rivolto alle ragazze e ai ragazzi, suoi «nipoti ideali», perché non si perdano mai i diritti e il rispetto per le persone.

 

 

Scarnera Pietro, Una stella tranquilla. Ritratto sentimentale di Primo Levi, Coconino Press, 2022

La mattina del 19 ottobre 1945 Primo Levi tornava a Torino, dopo un anno di prigionia nel lager di Auschwitz e un viaggio di molti mesi nell'Europa dell'Est, con addosso un bisogno quasi fisico di raccontare ed essere creduto. Ripartendo dalle sue parole, senza mai sconfinare nella vita privata, Pietro Scarnera ne delinea un ritratto sentimentale che illumina gli aspetti meno raccontati della sua personalità: il percorso come scrittore, la passione per la scienza, il lavoro di chimico. Una rilettura che restituisce alle nuove generazioni la complessità di una delle figure fondamentali del Novecento. Un racconto per immagini delicato e profondo, vincitore del prestigioso Prix Révélation al Festival di Angoulême.

 

 

Walter Veltroni, La scelta, Rizzoli, 2022

Siamo a Roma, nei giorni afosi del luglio 1943. In una casa di un quartiere popolare, Margherita, quattordici anni, diventa donna e si sente sola. Arrivano giorni decisivi per il destino dell’Italia: la convinzione che la città eterna, con i suoi simboli, sia intoccabile va in frantumi. È luglio, il sole riscalda le strade, ma all’improvviso il cielo si oscura. A San Lorenzo piovono bombe. Mentre il mondo di prima scompare, ogni membro della famiglia De Dominicis deve fare i conti con un presente che scaglia l’uno contro l’altro. In sei giorni Roma è bombardata dagli Alleati e Mussolini cade. La Storia corre veloce e mette tutti con le spalle al muro. È, in ogni casa italiana, il momento della scelta. Walter Veltroni racconta di generazioni diverse che, ieri come oggi, devono ricominciare a parlarsi. Perché solo quando i figli affrontano i padri, e i padri, almeno per un attimo, si ricordano di essere stati figli, è possibile lasciarsi il buio alle spalle, aprire porte e finestre al futuro.

 

 

R. J. Palacio, Mai più. Per non dimenticare, Giunti Editore, 2020

Una giovane ebrea, un villaggio nel cuore della Francia, una vita da favola minacciata dall'ombra del nazismo, che è sempre più ingombrante, fino a distruggere ogni senso di normalità. Poi la fuga, la paura, la lotta per la sopravvivenza, la perdita e l'amore, il potere della gentilezza, unica luce in un mondo che si era fatto di tenebra. L'emozionante e coinvolgente racconto di Grandmère, la nonna di Julian, del suo doloroso passato e di Julien, quel ragazzo che lei e i suoi compagni evitavano, e che divenne il suo salvatore, nonché migliore amico. Un'esperienza commovente, che dimostra come la gentilezza possa cambiare un cuore, costruire ponti e perfino salvare vite.

 

 

PROPOSTE FILM DELLA BIBLIOTECA SCOLASTICA

In occasione del “Giorno della Memoria” è stato allestito in biblioteca un tavolo con questi e numerosi altri film dedicati a questo argomento.

 

JoJo Rabbit (DVD) - Regia di Taika Waititi, 2020

Nella Germania nazista il giovane Jojo Betzler (detto Rabbit) è un grande ammiratore del regime, appartenendo anche alla Gioventù hitleriana. Il bambino cambia completamente il modo di vedere il mondo quando scopre che sua madre Rosie nasconde una ragazza ebrea in soffitta. Aiutato solo dal suo amico immaginario, una versione comica e caricaturale di Adolf Hitler, Jojo deve affrontare i suoi dubbi riguardo agli insegnamenti nazionalsocialisti. A mettere ulteriormente in crisi il giovane Jojo è lo scoppio della Seconda guerra mondiale.

 

 

Operation Finale (DVD) - Regia di Chris Weitz, 2018

Durante il centocinquantenario dell'unità dell'Argentina, nel 1960, l'agente Peter Malkin e una squadra di agenti del Mossad guidati da Rafi Eitan decidono di catturare Adolf Eichmann, SS-Obersturmbannführer del Reich durante la seconda guerra mondiale e criminale di guerra, che sfuggì al processo di Norimberga e fece perdere le sue tracce nel Paese sudamericano sotto il falso nome di "Riccardo Klement". Dopo la sua cattura venne processato e condannato a morte in Israele per genocidio e crimini contro l'umanità.

 

 

Non odiare (DVD) - Regia di Mauro Mancini, 2020

Cosa faresti se la persona che dovessi salvare fosse il tuo peggior nemico? In una città del nord-est, un non-luogo mitteleuropeo, contaminato da tante etnie, pulsioni, sedimentazioni e dalle profonde radici ebraiche, vive Simone Segre, affermato chirurgo di origine ebraica: una vita tranquilla, un appartamento elegante e nessun legame con il passato. Un giorno si trova a Soccorrere un uomo vittima di un pirata della strada, ma quando scopre sul suo petto un tatuaggio nazista, lo abbandona al suo destino. Preso dai sensi di colpa, rintraccia la famiglia dell'uomo: Marica, la figlia maggiore; Marcello, adolescente contagiato dal seme dell’odio razziale; il “piccolo” Paolo.

 

Archivio bibliografie/filmografie:

anno scolastico 2021-2022

anno scolastico 2020-2021