ISTITUTO TECNICO ECONOMICO - INDIRIZZO TURISMO

indirizzo turistico

Chi termina il percorso di studi che conduce al diploma di Tecnico del Turismo possiede:

  • un’ampia cultura di base; 
  • una preparazione professionale polivalente;
  • una buona padronanza, anche specialistica, delle lingue tedesca, inglese e spagnola;
  • le fondamentali conoscenze geografico-ambientali ed artistiche;
  • le necessarie competenze giuridiche ed economico-aziendali.

Ciò gli permetterà di svolgere le più diverse mansioni nell’ambito dei servizi turistici, sapendo adattarsi anche a ruoli e compiti affini:

  • Informare, organizzare e vendere pacchetti di viaggio (in agenzie viaggi, presso tour operator, per associazioni);
  • Accompagnare, assistere e intrattenere gli ospiti (in alberghi, come guida turistica, per conto di imprese di trasporto);
  • Elaborare nuove proposte per soddisfare tendenze e richieste dei turisti (in aziende di soggiorno, per siti internet, per riviste specialistiche,…);
  • Organizzare eventi culturali (enti culturali sia pubblici che privati)
  • Organizzare eventi congressuali (fiere, centri congressuali)
  • Fare marketingturistico.
  • Intervenire nella gestione aziendale per gli aspetti organizzativi, amministrativi, contabili e commerciali.

 

Potrà anche continuare gli studi in tutte le facoltà universitarie, in particolare in corsi di laurea relativi all’economia del turismo, alla mediazione linguistica, alla conoscenza e valorizzazione dei beni ambientali e culturali.

 

Potrà frequentare corsi di specializzazione nell’ambito del turismo, della comunicazione e dell’organizzazione di eventi.

 

In particolare i percorsi didattici curano le competenze specifiche necessarie a:

  • Intervenire nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico ed ambientale.
  • Integrare le competenze dell’ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda e contribuire sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa turistica.
  • Gestire servizi e/o prodotti turistici con particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, artistico, culturale, artigianale, enogastronomico del territorio.
  • Collaborare a definire con i soggetti pubblici e privati l’immagine turistica del territorio e i piani di qualificazione per lo sviluppo dell’offerta integrata.
  • Utilizzare i sistemi informativi, disponibili a livello nazionale e internazionale, per proporre servizi turistici anche innovativi
  • Promuovere il turismo integrato avvalendosi delle tecniche di comunicazione multimediale.

 

Le metodologie didattiche

La didattica è finalizzata a valorizzare il pensiero operativo, ad analizzare e risolvere problemi, a educare al lavoro cooperativo per progetti.

 

Le attività di formazione in situazione (gli stage e le simulazioni di impresa) e le attività di laboratorio sono esperienze fondamentali per far conseguire agli studenti le competenze attese e attivare un proficuo collegamento con il mondo del lavoro e delle professioni sia nel settore privato che della cooperazione e della pubblica amministrazione.